Crociata del Rosario per la Patria

(Questa è una iniziativa dei laici)


La nostra intenzione di preghiera è: con Maria Immacolata preghiamo per la Patria fedele a Dio, alla Croce ed al Vangelo.

Ogni partecipante s’impegna a recitare il Rosario (almeno un mistero).

17/03/14

Maria salverà il mondo dallo sterminio totale


Maria
salverà il mondo dallo sterminio totale

Crociata del Rosario per la Patria
(Questa è una iniziativa dei laici)

La nostra intenzione di preghiera è: con Maria Immacolata preghiamo per la Patria fedele a Dio, alla Croce ed al Vangelo.
Ogni partecipante s’impegna a recitare il Rosario (almeno un mistero).

La Crociata del Rosario per la Patria ha avuto inizio il 15 giugno 2011.
Noi crediamo che questa crociata sarà efficace come tutte le precedenti che conosciamo: quella di Lepanto, dell’Austria, delle Filippine, della Colombia e, più recentemente, quella dell’Ungheria.
Abbiamo seguito l’esempio dell'Ungheria che ha abbandonato il modello post-comunista e liberale della ricostruzione del paese. L’Ungheria si è rivolta alle radici cristiane dell'Europa e, sul fondamento di Dio, vuole costruisce il suo futuro. I Polacchi e altre nazioni desiderano la stessa cosa: il ritorno a Dio.

Come disse il Primate della Polonia, card. August Hlond (1881–1948): “Maria salverà il mondo dallo sterminio totale e la Polonia non abbandonerà lo stendardo della Regina dei Cieli”.
Similmente come avvenne in Ungheria (più di 1.000.000 furono i partecipanti), noi stiamo raccogliendo le dichiarazioni di adesione. Finora, abbiamo raggiunto 115.000 partecipanti, ma vi sono molte persone che pregano, per la salvezza della Polonia, senza avere aderito ufficialmente alla nostra dichiarazione.
La Crociata del Rosario è sotto la protezione spirituale dei Paolini di Jasna Góra.
Nell’ambito della Crociata sono organizzate diverse iniziative:
-    Messe per la Patria;
-    ogni mese, una veglia davanti all’Immagine di Maria di Jasna Góra;
-    ogni mese, una marcia di penitenza sulle vie della Città Vecchia di Varsavia. Queste marce di penitenza iniziano, ora, ad essere organizzate anche in altre città;
-    nel marzo 2012, in tutta la Polonia, sono stati installati 200 cartelloni pubblicitari con l’invocazione a Maria: “Maria, Regina della Polonia, salvaci, perché stiamo per svanire”.

Durante queste preghiere, viene invocato l’insegnamento di due Primati della Polonia: il card. Stefan Wyszynski e il card. August Hlond. In questi tempi tragici, la Polonia ha di nuovo bisogno delle parole di questi due grandi Patrioti.
Card. August Hlond: “L’unica arma con la quale la Polonia riporterà la vittoria è il Rosario”.
Card. Stefan Wyszyński: “Quando verrà la vittoria, sarà quella della Beata Vergine Maria”.
Nel 1948, l’insegnamento del Primate della Polonia, card. August Hlond, sull’Unificazione Mariale delle Nazioni, fu: “La Polonia non vincerà con le armi, ma con la preghiera, la penitenza, il grande amore per gli altri e con il Rosario”.
Sin dall’inizio, l’arcivescovo. Mons. Andrzej Dzięga si è impegnato allo sviluppo di quest’iniziativa; molti vescovi (17) si sono poi associati, in modo particolare l’arcivescovo Mons. Wacław Depo che, in quanto essendo il primo Vescovo polacco, con la sua adesione è divenuto il patrono della Crociata.